Diplomazia, collezionismo e arte nella Roma del secondo Settecento: il contributo dell’agente imperiale Giovanni Francesco Brunati

of 43
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information Report
Category:

Fashion & Beauty

Published:

Views: 9 | Pages: 43

Extension: PDF | Download: 0

Share
Description
Diplomazia, collezionismo e arte nella Roma del secondo Settecento: il contributo dell’agente imperiale Giovanni Francesco Brunati
Tags
Transcript
  DELLA ACCADEMIA ROVERETANA DEGLI AGIATI CCLVII ANNO ACCADEMICO 2007 ser. VIII, vol. VII, A Classe di Scienze umaneClasse di Lettere ed Arti ACCADEMIA ROVERETANA DEGLI AGIATIROVERETO 2007 ATTI  RETTORE DELLA CLASSE DI SCIENZE UMANED R  . P ROF . M ARIO A LLEGRI RETTORE DELLA CLASSE DI LETTERE ED ARTID R  . P ROF . S TEFANO F ERRARI DIRETTORE RESPONSABILE DEGLI  ATTI  D R  . G IOVANNI B ATTISTA F AUSTINI DIRETTORE DEGLI  ATTI  Classe di Scienze umaneClasse di Lettere ed ArtiD R  . G IUSEPPE O STI  Associato allUSPI - Unione Stampa Periodica ItalianaAutorizzazione del Tribunale di Rovereto n. 36 del 7.7.1956Pubblicazione realizzata con il sostegno dei Soci Sostenitori e della Provincia Autonoma di Trentoe con il patrocinio diComune di Rovereto  S TEFANO F ERRARI DIPLOMAZIA, COLLEZIONISMO E ARTENELLA ROMA DEL SECONDO SETTECENTO:IL CONTRIBUTO DELLAGENTE IMPERIALEGIOVANNI FRANCESCO BRUNATI A BSTRACT - This essay tries to define exactly the artistic duties of Giovanni Frances-co Brunati (1723-1806) who acted as Imperial agent and dispatcher in Rome for morethan fifty years. It initially concentrates on his personal interests in the arts and collect-ing that culminated in the purchase (1784) of the former Villa Magnani on the PalatinoHill. Then it analyses his official tasks as organizer of the formation of both the youngartists coming from various areas of the Empire and the state pensioners directly sentfrom Vienna.K EY   WORDS - Giovanni Francesco Brunati, Rome, Wenzel   Anton von Kaunitz, Artcollecting, Alexander Trippel, Antonio dEste, Villa Brunati on the Palatino Hill, Josephvon Sperges, Johann Joachim Winckelmann, Anton von Maron, Hubert Maurer, Pas-qual Calbo Caldés.R  IASSUNTO - Il saggio cerca di definire esattamente i compiti artistici di GiovanniFrancesco Brunati (1723-1806) che operò come agente e spedizioniere imperiale a Romaper oltre cinquantanni. Esso si concentra inizialmente sui suoi personali interessi perlarte e il collezionismo, che culminano nel 1784 nellacquisto dellex villa Magnani sulcolle Palatino. Si analizzano poi i suoi incarichi ufficiali di organizzatore della formazio-ne dei giovani artisti provenienti da varie aree dellImpero e dei pensionari statali inviatidirettamente da Vienna.P AROLE   CHIAVE - Giovanni Francesco Brunati, Roma, Wenzel   Anton von Kaunitz,Collezionismo artistico, Alexander Trippel, Antonio dEste, Villa Brunati sul Palatino, Joseph von Sperges, Johann Joachim Winckelmann, Anton von Maron, Hubert Mau-rer, Pasqual Calbo Caldés. Giovanni Francesco Brunati è per oltre cinquantanni il più fidatoed efficiente funzionario della monarchia asburgica operante a Roma.Nasce il 5 gennaio 1723 a Rovereto e muore il 6 gennaio 1806 nella  Atti Acc. Rov. Agiati, a. 257 (2007), ser. VIII, vol. VII, A 108capitale pontificia ( 1 ). È figlio di Antonio Brunati e di Maria ElisabettaRuele, sorella di Giovanni Battista Ruele (1691-1751), agente e archivi-sta dellambasciata cesarea a Roma dal 1732 alla morte ( 2 ), e di MarianoRuele (1699-1772), erudito carmelitano scalzo e bibliotecario in SantaMaria Traspontina sempre a Roma dal 1730 al 1741 ( 3 ). Come lo zioGiovanni Battista, anche Giovanni Francesco studia diritto presso luni-versità di Innsbruck. Stringe un intenso, anche se breve rapporto perso-nale e epistolare con Girolamo Tartarotti, al quale lo lega la lunga eintensa amicizia di entrambi gli zii materni ( 4 ). Dopo il soggiorno eni-pontano, egli intraprende la tradizionale  peregrinatio academica che loporta a continuare i suoi studi dapprima alluniversità di Bologna e poia quella di Padova (  5 ). Nel 1746 si trasferisce a Roma, dove presta servi-zio presso lo zio Giovanni Battista. Allo stesso tempo entra a far partedel seguito di nobiltà del cardinale Alessandro Albani, discusso amba-sciatore dellImpero e della casa dAustria, nonché uno dei più grandicollezionisti e mecenati del secolo ( 6 ). Durante i primi anni della lunga ( 1 ) C HIUSOLE 1787, pp. 193-194; S CHMIDLIN 1906, pp. 611-612, n. 4, 661, 662, 673,674, 675, 676, 679, 683; N OACK 1927, vol. II, p. 110, S ORANZO 1937, pp. 195-200, 209-217, 421-422, 424-426, 448-449, 453-455; M AA ß 1951-1961, vol. I, p. 23, 31, 48, 49, 68,104, n. 1, 2, 5, 8, 12, 63, 65, 69, 70, 103, 120; vol. II, n. 30, 31, 32, 33, 34, 65, 150, 150a,210, 212, 217, 224, 274; vol. III, p. 464, n. 15; vol. IV, p. 183, n. 5; B LAAS 1954, pp. 55-61; K LINGENSTEIN 1971; DBI, vol. XIV, pp. 526-528; D ELL O RTO 1995, p. 128, 263, 285-286, 304, 318-320, 357, 401-402; F ERRARI 2000a, pp. 164-168 e G ARMS -C ORNIDES 2003.( 2 ) V ANNETTI 1763, vol. II, pp. 364-366; C HIUSOLE 1787, pp. 192-193; N OACK 1927,vol. II, p. 502 e B LAAS 1954, pp. 52-55.( 3 ) V ANNETTI 1763, vol. II, pp. 355-364; C HIUSOLE 1787, pp. 191-192 e F ERRAGLIO 1997.( 4 ) Z UCCHELLI 1909-1912.(  5 ) Il nome di Brunati non compare nello studio di S EGARIZZI 1914. A documentareil suo soggiorno padovano cfr. invece le due lettere a Tartarotti, da Padova, del 12novembre e dell11 dicembre 1745, in BCR, Ms. 6.14, cc. 183r e 184r-184v. Nella primadelle due missive Brunati ringrazia il suo mentore «per avermi raccomandato, e fattoconoscere al Sig. r Conte Carli, ed al Sig. r Ab: Calza, soggetti degni della sua Amicizia;dalla conversazion de quali lutile che me ne risulterà, non sarà di poco momento: anziô avuto la sorte desser presente alla prima lezione del Sud to Sig. r Conte, il quale àriportato comune applauso; [...]». A Venezia, dove si era recato tra il novembre ed ildicembre, Brunati conosce, sempre tramite Tartarotti, Apostolo Zeno, Tommaso Giu-seppe Farsetti e il dottor Medoro Rossi. L11 dicembre così scrive: «Ho inteso conpiacere il suo giudizio sopra il libro del Sig. r Muratori [=  Della forza della fantasia uma-na , Venezia 1745], il quale in proposito delle streghe conosce poco il pregiudizio cheregna ancor in questo secolo di crederle fino ne paesi più colti, e spregiudicati, avendo-mi detto sù questo proposito il Sig. r Conte Algarotti, che solo 30 anni sono il Parlamen-to dInghiltera â dato fuori un decreto contro i giudici che inquisivano contro di queste,e le condanavano: [...]».( 6 ) DBI, vol. I, pp. 505-508; L EWIS 1961 e R  ÖTTGEN 1982.  109 S. F ERRARI : Diplomazia, collezionismo e arte nella Roma del secondo Settecento... permanenza a Roma, come testimonia il suo ricco carteggio, egli stringerapporti damicizia con alcuni dei più prestigiosi intellettuali e prelatidella città, tra i quali i monsignori Michelangelo Giacomelli e GiuseppeAlessandro Furietti, Pier Francesco Foggini, bibliotecario di casa Cor-sini, e lantiquario di srcine fiorentina Domenico Augusto Bracci. Inquesto periodo nasce in lui anche una grande passione per larte, ac-compagnata da una insaziabile curiosità culturale, costantemente ag-giornata con ampie e talvolta spregiudicate letture sulle più significativefonti dellilluminismo europeo ( 7 ).Brunati sa molto bene che tutto quello che accade a Roma, sul pia-no sia intellettuale che politico, è accolto da chi risiede nel resto dItaliae in Europa con grande avidità e interesse. Inoltre è perfettamente con-sapevole di vivere in una città internazionale, nella quale, grazie alleffi-ciente rete della posta pontificia e della corrispondenza diplomatica eerudita, le informazioni affluiscono rapidamente e le idee circolano conestrema celerità. Il 12 aprile 1748 così egli scrive per esempio a Rovere-to al suo mentore Tartarotti: In quanto poi alle nuove di questa città è solo degna della sua attenzionequella dellobelisco che si è ritrovato in Campo Marzo, il quale ora si sca-va, benche sia rotto in quatro e più luoghi, se si potrà ben aggiustare, sicrede, che il Papa lo farà erigere frà i due Cavalli, che sono avanti il Palaz-zo de Quirinale e della Consulta. Di questo ne parla distesamente Plinio,che serviva per conoscere gli equinozi e colla sua ombra segnava le ore delgiorno, è della lungeza di quello chè in Piaza del Popolo, e quasi di quellalarghezza ( 8 ). Il 6 giugno 1749 Brunati informa tempestivamente ancora Tartarot-ti del grande rumore provocato dalla circolazione dell Esprit des Lois diMontesquieu, pubblicato alla fine dellottobre 1748. Così gli scrive: Fà gran strepito un Trattato in francese del S: r di Monteschieu [ sic  ], auto-re delle Lettere Persiane, intitolato il  Spirito delle Leggi  , a Firenze ed aNapoli ha diviso quei letterati in due grand partiti, ed ora non si discorrealtro, che di questopera ( 9 ). ( 7 ) Cfr. le lettere che il libraio bolognese Joseph o Giuseppe Guibert invia dal 1771al 1776 a Brunati in BCR, Ms. 3.6, cc. 28r-35v.( 8 )  Ibidem , Ms. 6.14, cc. 201r-202v. Sulla scoperta dellobelisco solare di Augustocfr. anche la testimonianza di Giovanni Gaetano Bottari, contenuta nella lettera a An-ton Francesco Gori del 13 aprile 1748 in BMF, Carteggio Gori, vol. BVII5, cc. 447r-448r. Lobelisco verrà innalzato in piazza Montecitorio e non sul Quirinale. Si vedaDO NOFRIO 1967 2 , pp. 280-291, f. 165.( 9 ) BCR, Ms. 6.14, cc. 210r-211r. Sulle reazioni italiane alluscita del capolavoro diMontesquieu cfr. R  OSA 1960 e R  OSA 1969, pp. 87-118 e 265-271. Si veda anche la lettera
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks
SAVE OUR EARTH

We need your sign to support Project to invent "SMART AND CONTROLLABLE REFLECTIVE BALLOONS" to cover the Sun and Save Our Earth.

More details...

Sign Now!

We are very appreciated for your Prompt Action!

x